EDITORIALE NUMERO

Il flagello degli storici

Intendiamoci, non voglio affatto insinuare che Attila fosse un santo. Era un grande combattente, un feroce combattente, oggi diremmo che si macchiò di gravi crimini contro l’umanità (in realtà, quanti tra i guerrieri dell’epoca potevano dirsi immuni da una simile accusa?). Ma non era un rozzo barbaro analfabeta,

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO 13

Le madri di tutti i libri

Tutti i libri della letteratura occidentale discendono da due sole madri, per tecnica e struttura: l’Iliade e l’Odissea. È famosa questa affermazione di Raymond Queneau, il funambolico scrittore, poeta e matematico francese del ’900, che fra le altre cose si divertiva a sezionare con precisione chirurgica il meccanismo

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO 12

La battaglia dei filosofi

Scipione Africano contro Annibale: la battaglia fra due guerrieri accecati dall’odio. Non andò proprio così. C’è un dialogo fra i due che fa capire molto di più. Il giorno prima della battaglia decisiva di Zama, Annibale chiese un colloquio a Scipione offrendogli di trattare la pace. I due si incontrarono

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO 11

La storia è un incontro di diversità

“La storia umana è cominciata con una diaspora planetaria su tutti i continenti”, ma non ha prodotto “scissioni genetiche”, dato che geneticamente siamo tutti uguali, quanto “una straordinaria diversità di lingue, culture, destini”. Ad avere questa visione della storia così sinteticamente

Vedi dettagli »
Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito