EDITORIALE NUMERO

Editoriale numero 51

È curioso che il primo re d’Italia sia stato un barbaro, quell’Odoacre che avendo deposto Romolo Augusto nel 476 sancì senza accorgersene la fine dell’Impero Romano d’Occidente e insieme la conclusione dell’Evo Antico e l’inizio del Medioevo (in realtà

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale numero 50

I Moche nell’attuale Perú, i Nabatei con la loro capitale Petra, protagonisti di servizi in questo numero, sono solo due delle tante civiltà di cui ancora oggi si conosce molto poco, anche a causa della loro scoperta in tempi relativamente recenti. Non sono le uniche

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale numero 49

Non sapremo mai come erano in realtà gli affreschi del palazzo di Cnosso. Come si spiega nel servizio in questo numero, quelli che oggi tutti ammirano sono “ricostruzioni” eseguite negli anni ’20 dello scorso secolo, sulla base di pochi frammenti, da artisti come Émile Gilliéron e Piet de Jong, al seguito

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Erano davvero avanti

Nacquero quattromila anni fa affinché i re sumeri e i faraoni egizi potessero stabilire l’ordine sulla Terra, fare le veci degli dei che avevano portato l’ordine nel cosmo governato dal caos, formando la terra, il cielo, il sole e così via. Ma sotto certi aspetti i primi codici legislativi furono

Vedi dettagli »
Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito